OPINIONI NON RICHIESTE

Riflessioni e commenti più o meno seri

su temi diversi e più o meno attuali

Questa sezione è un po' come un blog personale, caotica e non organizzata rispetto al resto del sito

Le opinioni. Quant'è bello averne. Ma non sono tutto.

La libertà di pensiero non è tutto, anche se ci piace pensarlo.

Essere liberi di manifestare il proprio pensiero comporta una responsabilità. La responsabilità dell'istruirsi sugli argomenti di cui si parla. Talvolta abbiamo modo di farlo per esperienza diretta. Altre volte possiamo farlo dopo esserci sforzati di formare le nostre opinioni con ricerche, studi, e ascoltando molteplici punti di vista. Senza questi accorgimenti la libertà di pensiero non è da celebrarsi come trionfo della ragione, ma dell'idiozia.

Potremmo noi per pura libertà di pensiero e opinione dire che la meccanica quantistica, la legge di gravitazione universale, le leggi della termodinamica, sono solo boiate, senza averle mai studiate? Senza essersi addentrati non tanto - o non solo - nei meandri  della specificità di una materia, i suoi fondamenti, senza affrontare la complessità di un tema, abbiamo davvero il diritto di esprimerci?

Possiamo farci un'idea dopo aver letto un solo articolo di giornale, una pagina su wikipedia, ascoltato il video di uno youtuber?

E dunque, possiamo fare altrettanto di fronte ai grandi temi del mondo che ci circonda? Sappiamo ancora distinguere questi temi, la loro complessità, quelli importanti per il nostro essere società umane. Sappiamo difenderci dalle manipolazioni, dalle alterazioni e dal caos di saturazione mediatica che ci circonda? Io, francamente, no.

Una riflessione LUNGA & NOIOSA sui social network, su chi pubblica racconti online, sull'uso che una certa fascia di popolazione "adulta" fa della rete senza capire un beneamato cazzo di cosa sia e come si usi internet. Un articolo arrogante, supponente e assolutamente veritiero sull'incapacità diffusa di comprendere la rete e ciò che rappresenta.

Con un sottile vaffanculo a chi non è d'accordo.

 

Quanto pesa un'opinione?

Pesa più delle altre idee. E' il mezzo con cui diciamo agli altri che abbiamo ragione. Nessuno esprime l'opinione di aver torto su qualcosa, ma su ciò che è convinto sia giusto, sulla propria visione. E' il metodo dell'imposizione di se stessi al mondo, e mentre il web amplifica la velocità e la quantità delle comunicazioni, offre alle idee tossiche lo spazio per moltiplicarsi.

Le opinioni tossiche si comportano come i virus, aggrediscono gli organismi esposti, impreparati. Ci vogliono robusti anticorpi di buonsenso, autocritica, istruzione e cultura per resistere, e ciononostante è molto più difficile per gli organismi sani trasmettere i loro anticorpi a chi è già stato infettato.

Come insegna ogni buona apocalisse zombi, è difficile curare in tempo i malati, e per quelli che sono morti dentro non c'è speranza.

Il nostro amico cavallo ci spiega che la terra è piatta!

Una testimonianza (satirica) in favore del terrapiattismo

&

digressioni in libertà sul cancro d'avere le opinioni al posto del cervello 

 

C'è modo e modo di parlare e di commentare.

Parliamo di cinema!

Il nostro amico cavallo ci spiega che la terra è piatta!

"editoria, editoria canaglia…"

© Il Cantastorie Stonato - Racconti online by Quinto Moro
This site was designed with the
.com
website builder. Create your website today.
Start Now